Lingua Romena Lezione 1 Alfabeto

Lingua Romena Lezione 1 Alfabeto
Lingua Romena Lezione 1 Alfabeto

Lingua Romena  Lezione 1  Alfabeto. Benvenuti nella prima lezione di lingua Romena. Lo scopo di questo corso è quello di dare le basi della lingua romena, con materiale reperito gratuitamente su internet.

Anche se la pronuncia rumena è molto fonetica, molti stranieri la trovano difficile. L’accento e i suoni sono molto simili all’italiano (con lievi influenze slave), quindi ricordare di pronunciare chiaramente ogni lettera. Inoltre, i suoni molto raramente differiscono fra le parole (per esempio la lettera i è sempre pronunciata allo stesso modo).

L’alfabeto della lingua romena contiene 21 lettere ed è composto da 5 vocali e 16 consonanti alle quali si aggiungono le 5 lettere (3 vocali e 2 consonanti) con segni diacritici e 5 lettere prese in prestito da altre lingue straniere: J, K, W, X, Y.

Alfabeto
a – ă – â – b – c – d – e – f – g – h – i – î – j – k – l – m – n – o – p – q – r – s – ș – t – ț – u – v – w – x – y – z

Pronuncia: l’alfabeto

Vocali
Le vocali presenti sia in rumeno che in italiano si pronunciano come in italiano. Il rumeno però possiede tre ulteriori vocali: ă, â e î.

a – casă (casa), cameră (camera)
e – ieri (ieri), student (studente), verde (verde), fidel (fedele)
i – italian (italiano), familie (famiglia)
o – om (uomo), opt (otto), nord (nord), popor (popolo)
u – unde (dove), unu (uno), gumă (gomma), metru (metro)
ă suona ë – bărbat (uomo), față (viso), sală (sala), iarbă (erba), gară (stazione)
â suona ï – tânăr (giovane), pâine (pane), mână (mano), lână (lana)
î suona ï – învățământ (insegnamento), întâi (primo), încet (piano)
â e î rappresentano lo stesso suono: nel 1993 l’Accademia ha deliberato di tornare ad utilizzare le vocali come prima della seconda guerra mondiale. Quindi: î in posizione iniziale o finale della parola e â all’interno.

Consonanti
Le consonanti si pronunciano, nella maggior parte, come in italiano, tranne alcuni casi:

h viene pronunciata come il suono c del dialetto toscano:
haină (giacca), hotărâre (decisione)
j si pronuncia come il suono j del francese jeu (gioco) o joli (carino):
joi (giovedi), jurnal (giornale)
s intervocalica si pronuncia come la doppia s italiana:
casă (casa)
s nelle parole scenă (scena), scenograf (scenografo) si pronuncia separatamente dai gruppi ce o ci
ș corrisponde al suono italiano sc in sci, sce:
șal (scialle), pește (pesce)
ț si pronuncia come la z italiana in comunicazione:
acțiune (azione), dulceață (confettura)
z si pronuncia come la s intervocalica italiana:
bază (base), fizionomie (fisionomia)

Lingua Romena  Lezione 1  Alfabeto – Video:

Condividi l'articolo!

Lascia un commento