Turismo religioso in Romania sempre in crescita.

Turismo religioso Monastero Curtea de Arges
Turismo religioso Monastero Curtea de Arges

Turismo religioso in Romania. Il turismo religioso è una forma di turismo che ha come obiettivo la visita dei luoghi religiosi (santuari, chiese, conventi, monasteri e altri luoghi sacri) per apprezzarne la loro bellezza artistica e culturale. È una tipologia di turismo in continua crescita con un flusso di oltre 300 milioni di persone l’anno.

La Romania è uno dei Paesi più religiosi dell’Europa Orientale e ben si adatta come meta ideale per viaggi religiosi, grazie alla presenza di molte cattedrali, basiliche e monasteri, interessanti anche dal punto di vista architettonico.

La regione che attrae il maggior numero di turisti è la Bucovina, terra dei duemila monasteri. La Bucovina è una regione situata nel nord della Romania (Moldavia) lungo la catena dei Monti Carpazi. La particolarità dei monasteri della Bucovina in Romania è che sono affrescati sia all’esterno che all’interno. I Monasteri dipinti della Bucovina sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. I più spettacolari sono il Monastero di Voronet, il Monastero di Moldovita e il Monastero di Sucevita.

Turismo religioso e le Chiese di legno del Maramures: costruite interamente in legno per il divieto imposto dalla corona d’Ungheria di costruire edifici sacri ortodossi in pietra in quei territori. Le più belle chiese si trovano sul fiume Iza, un affluente del Tibisco. La Chiesa di Surdesti, costruita dopo la metà del Settecento, offre una vista incomparabile sulle campagne della regione.

La Chiesa di Rozavlea è un’altra chiesetta lignea da visitare. Interessante soprattutto per la ricchezza delle sue sgargianti pitture del Settecento. La più antica chiesa in legno del mondo, eretta nel 1364, si trova nel villaggio di Ieud.  Quest’ultima ospita una delle più ricche rassegne di dipinti di Alexandru Ponehalski. La più alta costruzione in legno d’Europa è invece la Chiesa del Monastero delle Monache di Barsana, dotata di una torre che sfiora i 62 metri. Le otto chiese lignee del Maramures sono incluse nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1999.

Chiesa Nera di Brasov (Biserica Neagra) è una chiesa evangelica situata al centro della città di Brasov. La chiesa nera di Brasov, inizialmente cattolica, fu costruita alla fine del Trecento. Rappresenta il più grande edificio di culto in stile gotico del Sud-Est europeo. Il campanile alto 65 metri e il più rappresentativo monumento architettonico gotico dalla Romania.

Cattedrale romana di Piatra Neamt, una delle più belle città rumene, non a caso detta “La perla della Moldavia”. Il Monastero francescano di Sumuleu Ciuc, costituisce ogni anno meta di pellegrinaggi da tutta Europa, con migliaia di fedeli che, nel giorno di Pentecoste, vi si recano per rendere omaggio alla Vergine Maria.

Turismo religioso – Video su alcuni monasteri romeni:

Condividi l'articolo!

Lascia un commento